• Trenitalia Arriva in Germania? Speriamo proprio di no

    Eh no, morire per colpa dei ritardi o delle toilette fuori servizio dei treni di Trenitalia, no!
    Perchè se poi i tedeschi si incacchiano e ci dichiarano guerra a causa delle gestione Trenitalia delle ferrovie locali germaniche, beh, io non ci sto.
    Per cui affidiamoci a Bruxelles, speriamo bocci l’operazione.

    Da La Stampa:

    Trenitalia fa tappa in Germania: via libera all’operazione “Arriva”
    Battuti i francesi della “Veolia”, ora manca solo il sì di Bruxelles. Matteoli: «E’ una svolta storica»
    MILANO Trenitalia fa un passo decisivo per lo sviluppo delle attività in Germania e conquista la Arriva Deutschland, il secondo operatore ferroviario privato di trasporto regionale nel Paese, battendo la concorrenza della francese Veolia.Il via libera all’operazione è arrivato nel pomeriggio dal consiglio di sorveglianza delle ferrovie tedesche, Deutsche Bahn (Db), proprietarie dall’agosto scorso della britannica Arriva, di cui fa parte Arriva Deutschland. L’acquisizione rappresenta «una svolta storica per il sistema trasportistico italiano e un rilevante successo delle nostre ferrovie», ha commentato il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, esprimendo «anche a nome del governo, grande compiacimento e le più vive congratulazioni al management del gruppo Fs per l’eccellente risultato raggiunto».

    I termini dell’operazione non sono stati resi noti, ma secondo indiscrezioni di stampa dovrebbe valere oltre 370 milioni di euro, tra prezzo di acquisto (170 milioni, sempre secondo le voci), indebitamento e rischi legati all’attività. Si tratterebbe nel complesso, scrive l’agenzia stampa tedesca Dpa, di oltre 100 milioni di euro in più rispetto all’offerta del consorzio Veolia-Antin. Certo è, che «per noi, il prezzo d’acquisto offerto è stato determinante», ha commentato in un comunicato l’ad di Deutsche Bahn, Ruediger Grube. Le Fs, alleate in questa operazione al fondo franco-lussemburghese Cube, rilevano così un gruppo di oltre 3.100 dipendenti e decine di società, che ha chiuso il 2009 con 460 milioni di euro di fatturato, il 3% in più rispetto a 2008.

    Il consorzio guidato da Trenitalia «conquista una importante quota di mercato, pari al 5%, e si pone l’obiettivo di sviluppare ulteriormente la propria presenza nel mercato del trasporto pubblico tedesco, particolarmente dinamico», hanno commentato le Fs e Cube in un comunicato congiunto. Arriva, spiega ancora Fs, «ha tutte le potenzialità per crescere ulteriormente in un mercato dinamico come quello del trasporto pubblico tedesco: l’alta qualità dei servizi, il know-how dei dipendenti, le competenze del management potranno assicurarle risultati di successo nelle prossime gare pubbliche». La Deutsche Bahn ha rilevato il gruppo Arriva per 2,8 miliardi di euro ed è stata costretta dall’Autorità antitrust a mettere sul mercato le attività tedesche della multinazionale britannica, racchiuse appunto nella Arriva Deutschland.

    ps: e investire quei 370 milioni di euro in una dozzina di nuove linee ferroviarie in Italia no, vero?

1 Comment

  1. fausto / fardiconto says: 23 Maggio 2011 at 16:34

    Beh, io ci vedo anche qualcosa di positivo: finalmente Trenitalia potrà contare nel proprio organigramma una divisione aziendale che sa far viaggiare un treno. L’unico inconveniente è che potrebbe durare poco.

Leave a reply.