• Disarcioniamo il Cavaliere!

    gr-InsegnacavlavSinceramente non me ne frega niente che Silvio vada o meno il carcere o ai domiciliari o a spazzare le strade. Anzi trovo che l’incandidabilità/ineleggibilità sine die (anche dopo l’espiazione dell’interdizione dai pubblici uffici) sia una lesione dei diritti fondamentali della persona.

    Berlusconi bisogna batterlo alle elezioni. Anche se non so se ne saremo mai capaci.

    Detto questo pero’ mi scoccia un poco (da nipote di un Cavaliere e Ufficiale della Repubblica Italiana) che il Cavaliere Silvio Berlusconi continui a portarsi in giro un’onorificenza della quale mi pare si possa dir tutto fuorchè che ne sia degno.

    O truffare il fisco fa parte dei requisiti?

    Dal regolamento dell’Ordine:

    13. Incorre nella perdita dell’onorificenza l’insignito che se ne renda indegno. La proposta di revoca della onorificenza è comunicata all’interessato affinché, entro il termine di decadenza di giorni trenta, presenti per iscritto le difese da sottoporre alla valutazione del consiglio dell’Ordine, che esprime il proprio parere nei successivi sessanta giorni. Sono vincolanti per il Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato le richieste di revoca indirizzategli dai soggetti di cui all’articolo 5, comma 1, della presente legge. Previo parere del consiglio dell’Ordine e su proposta motivata del Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato, la revoca è disposta con decreto del Presidente della Repubblica.

Leave a reply.