• Interpellanza sul servizio Interlibro

    Al Sindaco di Ferrara
    Tiziano Tagliani

     

    All’Assessore alla Cultura
    Massimo Maisto

     

    Oggetto: interpellanza sul servizio Interlibro

     

    Premesso

    che in questi giorni sulla stampa locale è apparso l’allarme lanciato da alcuni bibliotecari della nostra Provincia sui social network riguardante la possibilità che Interlibro – il servizio di scambio di volumi tra le biblioteche ferraresi nato del 1999 e che nel 2013 ha movimentato quasi 20.000 libri divenendo risorsa fondamentale per esaudire le richieste dei cittadini dei comuni ferraresi – possa non essere rinnovato nel 2015 a causa dell’incertezza amministrativa legata alla riforma delle Province.

    Tenuto conto

    • che Interlibro garantisce un servizio ai cittadini, che possono così reperire un libro all’interno dell’intero sistema bibliotecario ferrarese e non solo nella biblioteca più prossima alla residenza;
    • che Interlibro garantisce un risparmio anche per le amministrazioni che in questi anni di continui tagli agli enti locali purtroppo hanno spesso diminuito i fondi per l’acquisto di volumi, rendendo così comunque disponibili i titoli presenti all’interno del sistema provinciale;

    Considerato

    • inaccettabile che a causa di incertezze dovute alla confusione della raffazzonata e frettolosa riforma istituzionale che ha interessato le province si mettano a rischio servizi collaudati, utili e funzionali;
    • che l’attuale incertezza amministrativa di Provincia e Regione, dovuta da una parte alla riforma e dall’altro alla scadenza del mandato, mettono a rischio la conferma del servizio sin dai primi mesi del 2015.

    Si interpella l’amministrazione per chiedere:

    • quali sia l’attuale reale situazione rispetto al rinnovo per il 2015, ovvero quali le indicazioni attuali di Provincia e Regione sul rinnovo del contratto di trasporto che permette di fornire il servizio Interlibro;
    • se il Comune di Ferrara, in quanto capoluogo, possa proporsi come capofila di una convenzione che raccogliendo le adesioni dei Comuni della Provincia garantisca temporaneamente la continuazione del servizio in attesa che si conosca l’ente preposto.

    Si richiede risposta in Consiglio.

    Ferrara, 28 ottobre 2014

    Il Presidente del Gruppo Consiliare
    Leonardo Fiorentini

Leave a reply.