• affitto alloggi

    Carenza di alloggi per studenti a Ferrara

    Interpellanza di Leonardo Fiorentini, consigliere indipendente per Sinistra Italiana, sulla carenza di alloggi per studenti a seguito della rimozione del numero chiuso in alcuni corsi di laurea dell’Università di Ferrara.

    Oggetto: interpellanza sulla carenza di appartamenti per studenti a Ferrara.

    Il sottoscritto consigliere comunale

    PREMESSO

    che nella nostra città si contano, secondo varie stime, dai 6000 ai 10.000 alloggi sfitti.

    RILEVATO

    che da notizie di stampa risultano grosse difficoltà di reperimento di alloggi per studenti a causa della rimozione del numero chiuso da alcuni corsi di laurea nella nostra città e quindi di un “imprevisto” arrivo a Ferrara di centinaia di nuove matricole.

    TENUTO CONTO

    • che ACER ha istituito in collaborazione con il Comune di Ferrara- Assessorato alle Politiche Abitative l’Agenzia per la casa che ha tra i suoi compiti quello di agevolare la locazione anche a “studenti universitari, ricercatori e docenti, anche stranieri, che debbano trascorrere a Ferrara periodi di studio o di lavoro presso l’Università.”;
    • che probabilmente sono numerosi gli alloggi nuovi invenduti e quelli non attualmente occupati che potrebbero essere messi sul mercato dell’affitto temporaneo a studenti, eventualmente con la mediazione/garanzia dell’Agenzia per la casa e dell’Università.

    RILEVATO INOLTRE

    • che tale priorità è emersa in alcune delle riunioni della commissione “Unitown”, purtroppo inattiva da tempo;

    CONSIDERATO

    che l’arrivo di nuovi studenti nella nostra città è da ritenersi positivo non solo per l’Università ma anche per il tessuto sociale, culturale ed economico di Ferrara e che tale incremento delle iscrizioni è prevedibile continui nei prossimi anni.

    INTERPELLA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

    al fine di chiedere:

    • quanti siano gli alloggi sfitti a Ferrara;
    • quante siano le nuove matricole iscritte in questo anno accademico all’Università di Ferrara, quante di queste a Facoltà che hanno rimosso il “numero chiuso”, con il confronto agli anni precedenti;
    • Se UNIFE abbia in qualche modo informato di questa scelta o coinvolto il Comune al fine di prevenire i disagi relativi al reperimento di alloggi per un numero considerevole di nuovi studenti fuori-sede;
    • se sia intenzione investire l’Agenzia per la casa dell’ACER del mandato di elaborare un progetto, in collaborazione con l’Università e con le associazioni dei proprietari/inquilini, per avviare percorsi di selezione e facilitazione della locazione a studenti, che possano dare ulteriori garanzie ai proprietari di immobili al momento non disponibili sul mercato dell’affitto a studenti;
    • che cosa si intenda fare con la commissione ex “UNITOWN”.

     

    Ferrara, 10 ottobre 2017

    Il consigliere comunale

    Leonardo Fiorentini (SI)

    P.G.n.120419

  • Unitown’, nuovi progetti per i giovani e l’ateneo

    CONSIGLIO ISTITUITA LA COMMISSIONE

    Unitown’, nuovi progettiper i giovani e l’ateneo

  • Istituita la Commissione ‘Città Universitaria’

    Istituita la Commissione Speciale Mista ‘Città Universitaria’ a supporto dell’associazione culturale ‘Unitown’

    CONSIGLIO COMUNALE – Oggi nella seduta pomeridiana dopo un intenso dibattito su tre Ordini del giorno e una Mozione

    Istituita la Commissione Speciale Mista ‘Città Universitaria’ a supporto dell’associazione culturale ‘Unitown’

    Dedicata quasi esclusivamente alla discussione e al voto su tre Ordini del giorno e una mozione la seduta odierna del Consiglio comunale. E a chiusura dei lavori l’Assemblea è stata impegnata nell’esame della delibera proposta dall’assessore Massimo Maisto riferita alla “Istituzione della Commissione Speciale Mista ‘città Universitaria’ a supporto delle attività dell’Associazione culturale Unitown”.

    Ordine del giorno “sulla promozione e il sostegno dell’economia solidale”
    – Con 21 voti a favore dei gruppi PD, SEL, Fe Concreta, Lega Nord (1 contrario GOL, 8 voti di astensione: M5S, FI, FdI-AN) il Consiglio ha approvato l’Ordine del giorno “sulla promozione e il sostegno dell’economia solidale” presentato dalla consigliera Baraldi – PD. Dopo l’illustrazione da parte della presentatrice sul documento sono intervenuti l’assessore Luca Vaccari, i consiglieri Rendine (GOL), Fornasini (FI), Spath (FdI-AN), Baraldi (Pd). Per dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Fiorentini (SEL), Rendine (GOL), Cavicchi (Lega Nord), Vitellio (PD), Anselmi (FI), Bova (Fe Concreta), Spath (FdI-AN), Bazzocchi (M5S)

    Ordine del giorno relativo al progetto “VenTo”
    – Con 20 voti a favore dei gruppi PD, SEL, Fe Concreta, Lega Nord ( 8 astensioni M5S, FdI-AN, FI e 1 voto contrario gruppo GOL) il Consiglio ha approvato l’Ordine del giorno relativo al progetto “VenTo” presentato dal consigliere Talmelli – PD. Dopo l’illustrazione da parte del presentatore sul documento sono intervenuti i consiglieri Mantovani (M5S), Spath-FdI/AN (che ha presentato una Risoluzione – respinta), assessore Massimo Maisto, consiglieri Rendine (GOL). Per dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Anselmi (FI), Bova (Fe Concreta), Mantovani (M5S), Spath (FdI-AN), Talmelli (PD), Rendine (GOL).
    Ordine del giorno”sul futuro dei Centri Servizi per il Volontariato – CSV”

    – Con 20 voti a favore dei gruppi PD, SEL, FdI-AN (1 voto contrario gruppo GOL, e 8 astensioni dei gruppi M5S, FI, Lega nord) il Consiglio ha approvato l’Ordine del giorno “sul futuro dei Centri Servizi per il Volontariato – CSV” presentato dal consigliere Finco – PD. Dopo l’illustrazione da parte del presentatore sul documento sono intervenuti i consiglieri Morghen (M5S), assessora Chiara Sapigni, consiglieri Anselmi (FI), Fiorentini (SEL), Rendine (GOL), Spath (FdI-AN), Vitellio (PD), Rendine (GOL). Per dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Morghen (M5S), Rendine (GOL), Anselmi (FI), Fiorentini (SEL), Finco (PD).

    Mozione “Sospensione concorsi Dirigenti”

    – Con 11 voti a favore dei gruppi GOL, FI, FdI-AN, Lega nord, M5S (18 voti contrari dei gruppi PD e SEL)  il Consiglio ha respinto la Mozione “Sospensione concorsi Dirigenti” presentata dal consigliere Rendine – GOL. Dopo l’illustrazione da parte del presentatore sul documento sono intervenuti l’assessore Massimo Maisto, il consigliere Rendine-GOL, replica dell’assessore Maisto. Per dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Spath (FdI-AN), Cavicchi (Lega nord), Rendine (GOL), Vitellio (PD), Zardi (FI).

    Delibera esaminata

    Assessore alla Cultura Massimo Maisto
    – “Istituzione della Commissione Speciale Mista ‘Città Universitaria’ a supporto delle attività dell’Associazione culturale ‘Unitown’. Nomina di cinque Consiglieri comunali quali componenti della stessa”.

    La delibera è stata illustrata dall’assessore Massimo Maisto. Sul documento sono intervenuti i consiglieri Spath – Fdi/AN (che ha presentato un emendamento – accolto), Fedeli (PD), Bazzocchi (M5S), Rendine (GOL), Fornasini (FI). Per dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Rendine (GOL), Fiorentini (SEL), Vitellio (PD), Spath – Fdi/AN, Fornasini (FI).

    La delibera è stata approvata con 27 voti a favore (1 voto di astensione: gruppo GOL).

    LA SCHEDA – E’ la consigliera PD Silvia Fedeli la neo presidente della Commissione Speciale Mista ‘Città Universitaria’ istituita a supporto dell’attività dell’associazione culturale “Unitown, rete europea delle città universitarie” (novembre 2013), ente di diritto privato senza scopo di lucro tra il Comune di Ferrara e l’Università di Ferrara. La Commissione speciale è composta da cinque Consiglieri comunali, da cinque rappresentanti dell’Università di Ferrara (che dovrà indicare anche il vicepresidente) e dall’assessore alla Cultura come invitato. Gli altri membri del Consiglio comunale sono Leonardo Fiorentini (SEL), Davide Bertolasi (PD), Paolo Spath (FdI/AN) e Alessandro Bazzocchi (M5S). La Commissione, che opererà a titolo gratuito, esaurirà la sua funzione con la consegna del piano delle attività al Consiglio Direttivo e scadrà entro tre mesi dalla prima riunione e comunque non oltre il 31 maggio 2015.
    Compito di ‘Unitown” è promuovere l’interazione tra università e attori economici, politici e sociali delle città universitarie, favorire l’elaborazione e la diffusione di buone pratiche di governo inclusivo dei tessuti urbani e incentivare il coordinamento internazionale di esperienze tra città universitarie con iniziative comuni capaci di coinvolgere i loro molteplici protagonisti accademici, economici, politici e sociali. Si tratta di una rete nel cui ambito discutere e promuovere buone pratiche nel rapporto tra comunità cittadina e università, ma anche e soprattutto azioni comuni. A disposizione un esteso network di relazioni internazionali per valorizzare la diversità dei punti di vista e ricavare da essa occasione di arricchimento e crescita. Il progetto voluto dalle due Istituzioni è nato dalla considerazione che negli ultimi tempi la città ha subito una trasformazione nel suo tessuto economico e sociale per la presenza di docenti e studenti e adeguato le proprie potenzialità alla cosiddetta società della conoscenza. Inoltre si sono assunte scelte urbanistiche condivise, avviati rapporti tra operatori economici e ricercatori, realizzati piani comuni per l’occupazione giovanile, consolidato il rapporto tra turismo e cultura. Il tutto partendo dalla considerazione che è finora mancata una visione complessiva di Ferrara come città universitaria, tanto da percepire oramai come imprescindibile una matura e articolata integrazione tra città e Università nelle loro molteplici espressioni. E’ quindi necessaria un’integrazione fondata sul reciproco ascolto e sulla reciproca disponibilità con la necessità di dar vita ad azioni comuni originate dall’incontro tra Amministrazione cittadina, società civile e politica, operatori economici, istituzioni culturali e componenti della comunità accademica, studenti in testa.

    (chiusura Consiglio ore 19.52)

    Allegati scaricabili:

    Vedi su cronacacomune: http://www.cronacacomune.it/notizie/25168/approvata.html

  • Consiglio comunale

    Nuovo appuntamento per il Consiglio comunale lunedì 2 febbraio alle 15.30 nella residenza municipale. Le seduta – le cui modalità sono state definite oggi dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò – sarà aperta con la discussione e il voto su tre Ordini del giorno e una Mozione. Chiuderà i lavori l’esame della delibera proposta dall’assessore Massimo Maisto riferita alla “Istituzione della […]

    Consiglio comunaleNuovo appuntamento per il Consiglio comunale lunedì 2 febbraio alle 15.30 nella residenza municipale. Le seduta – le cui modalità sono state definite oggi dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò – sarà aperta con la discussione e il voto su tre Ordini del giorno e una Mozione. Chiuderà i lavori l’esame della delibera proposta dall’assessore Massimo Maisto riferita alla “Istituzione della Commissione Speciale Mista a supporto delle attività dell’Associazione culturale Unitown”.

    Questo il dettaglio:

    – Ordine del giorno relativo al progetto “VenTo” presentato dal consigliere Talmelli – PD
    – Ordine del giorno”sul futuro dei Centri Servizi per il Volontariato – CSV” presentato dal consigliere Finco – PD
    – Mozione “Sospensione concorsi Dirigenti” presentata dal consigliere Rendine – GOL
    – Ordine del giorno “sulla promozione e il sostegno dell’economia solidale” presentato dalla consigliera Baraldi – PD

    – Delibera “Istituzione della Commissione Speciale Mista a supporto delle attività dell’Associazione culturale ‘Unitown’. Nomina di cinque Consiglieri comunali quali componenti della stessa” (assessore Massimo Maisto).