• Night & Blues, Santo Spirito ospita… Santo Spirito

    Night & Blues, Santo Spirito ospita… Santo Spirito
    Il terremoto non ferma la rassegna: si parte lunedì
    QN – Il Resto del Carlino del 13/07/2012 , articolo di TANIA DROGHETTI ed. Ferrara p. 17

    di TANIA DROGHETTI IL RIONE Santo Spirito suona a Santo Spirito in vicolo Santo Spirito 28: sembra uno scioglilingua ma è la vera notizia che riguarda il Night & Blues 2012. La tradizionale location, il Chiostro di Santa Maria della Consolazione in via Mortara 98, è chiusa (il campanile della chiesa omonima è pericolante dopo il terremoto e quindi non è stata concessa l’agibilità). Comune e Circoscrizione 1 in collaborazione con Ergo hanno trovato questa nuova ambientazione. Roberto Fusi e Gabriele Mantovani, presidente e vicepresidente di Santo Spirito ringraziano gli assessori alla Cultura e ai Lavori Pubblici Massimo Maisto e Aldo Modonesi, la Circoscrizione 1 e l’Ergo per la velocità con cui hanno risolto il problema. «VOLEVAMO mantenere il più possibile inalterato il programma delle manifestazioni estive – spiega Modonesi – e spostando qualche evento abbiamo anche dato la possibilità di riscoprire angoli sconosciuti della città». Ben lieti di poter ospitare i 10 concerti in programma i responsabili di Ergo, colpiti dall’alta qualità dell’offerta musicale, sottolineata anche da Leonardo Fiorentini, della Commissione Cultura della Circoscrizione 1. I curatori delle serate: Paolo Bertelli, Lauro Luppi, Luca Bellinazzi e Gabriele Mantovani hanno fatto il possibile per riportare al N&B vecchie conoscenze ma anche new entry. Continua anche la collaborazione con l’Avis, perché «la musica fa buon sangue» ricorda Roberto Bisi, presidente della sezione comunale. Si parte lunedì 16 alle 21,30 e si prosegue fino al 27, entrata a offerta libera come sempre.

    Scarica l’articolo in formato pdf: rdc_13072012.pdf.

  • Stasera parte Night&Blues

    Stasera parte “Night&Blues”, la rassegna promossa dalla contrada Santo Spirito presso il Chiostro Santa Maria della Consolazione in Via Mortara 98 . In tutto nove concerti, coninizio alle ore 21.30, dal 18 al 29 luglio realizzati nell’ambito di Estate a Ferrara in collaborazione con la Circoscrizione 1.

    1. Lunedi 18 luglio. Serata coordinata da Lauro Luppi – Cispalpipers e Orchestra Musi Ferrara
    2. Martedì 19 luglio. Serata coordinata da Paolo Bertelli – Musicando Blues Project
    3. Mercoledì 20 luglio. Serata coordinata da Luca Bellinazzi-Gabriele Mantovani Giocajazz
    4. Giovedì 21 luglio. Serata coordinata da Jazz Club Ferrara – Trio Cavicchi, Tavolazzi, Biancoli
    5. Venerdì 22 luglio. Serata coordinata da Lauro Luppi- Massimo Varini
    6. Lunedì 25 luglio. Serata coordinata da Paolo Bertelli – J.T. Group di Albert Tankou
    7. Martedì 26 luglio. Serata coordinata da Lauro Luppi e Paolo Bertelli – Opening The Blues Clock-The Madtones Band
    8. Giovedì 28 luglio. Serata coordinata da Lauro Luppi – London Cafè
    9. Venerdì 29 luglio. Serata coordinata da Paolo Bertelli – Lele Barbieri Trio

    In caso di maltempo i concerti si svolgeranno all’interno della Chiesa di Santa Maria della Consolazione Via Mortara 94 Ferrara

  • L’organo Hammond e il programma dei Verdi di Ferrara

    da hammondite.com, via wikipedia

    da hammondite.com, via wikipedia

    Sarà il concerto dell’HORGANic Trio, la nuova formazione del chitarrista ferrarese Roberto Formignani insieme a Massimo Mantovani (alle tastiere) e Roberto Poltronieri (batteria) il momento principale della giornata dedicata alla presentazione del programma dei Verdi di Ferrara per le prossime elezioni amministrative il prossimo 21 marzo in Piazzetta Municipale.

    Si tratta di una delle prime esibizioni ferraresi della band fondata dal leader dei Bluesmen che si richiama ad una stagione musicale che ha avuto il suo interprete principale in Jimmy Smith l’indimenticabile artista americano, famoso per le sue incisioni con la Blue Note e virtuoso organista che aiutò a rendere popolare l’organo Hammond come uno strumento jazz e blues.

    Nato come James Oscar Smith a Norristown, Pennsylvania, Stati Uniti d’America. Smith fu influenzato in egual misura sia dal gospel che dal blues. La sua prima apparizione di rilievo fu negli anni ‘50, quando le sue canzoni divennero popolari nei jukeboxe. Negli anni ‘60 e negli anni ‘70, fu di fondamentale importanza nella nascita dello stile jazzistico chiamato ‘funk’ o ’soul jazz’.

    Smith ha influenzato tantissimi altri organisti jazz. Negli anni ‘60 si ispira al suo stile musicale Brian Auger, che realizza anche una cover di The Cat, rimasta famosa in Italia come sigla di un programma radiofonico dal titolo Per voi giovani. Nel recente, troviamo influenze di Jimmy Smith in gruppi come i Beastie Boys, (i quali hanno registrano le linee di basso dal disco “Root Down (and Get It)”—salutando Smith nei testi—per la loro hit “Root Down”), Medeski, Martin & Wood, e The Hayden-Eckert Ensemble. Anche il movimento dell’Acid Jazz riflette lo stile dell’organo di Jimmy Smith.

    L’appuntamento è quindi martedì 21 aprile alle 19,45 presso il bar Tiffany per un aperitivo offerto dai Verdi di Ferrara e quindi alle 21,30 in Sala Estense per il concerto dell’HORGANic Trio. A tutti gli intervenuti sarà consegnata una copia del programma elettorale e sarà possibile firmare per le liste dei Verdi di Ferrara.

    Martedì 21 aprile 2009
    Il giorno del Programma
    La città del sole|Amministrative 2009

    ore 19,45
    Bar Tiffany|Piazza Municipale
    Aperitivo
    offerto dai Verdi di Ferrara

    ore 21,30
    Sala Estense|Piazza Municipale

    HORGANic Trio in Concerto

    Roberto Formignani, chitarra
    Massimo Mantovani, tastiere
    Roberto Poltronieri, batteria

    ingresso gratuito