• Legalizzare non è più un’utopia

    Arci di Ferrara
    CGIL
    Forum Droghe
    La Società della Ragione

    con il Patrocinio del Comune di Ferrara

    Mercoledì 6 luglio – ore 18
    Mel Book Store
    Piazza Trento e Trieste
    Palazzo San Crispino
    Sala dell’Oratorio

    Legalizzare non è più un’utopia
    Presentazione del volume della Transform Drug Policy Foundation
    Dopo la guerra alla droga
    Un piano per la regolamentazione legale delle droghe

    Saranno presenti:
    Franco Corleone, segretario di Forum Droghe, già sottosegretario alla Giustizia
    Giuseppe Bortone,
    responsabile nazionale del Settore Tossicodipendenze della CGIL

    Quale può essere in concreto un percorso per superare l’ultracentenario regime mondiale di proibizione delle droghe definito dalle Convenzioni delle Nazioni Unite?
    Quali sono le opzioni possibili per la regolamentazione legale della produzione, dell’offerta e del consumo di tutte le droghe, illegali e legali? Attraverso quali tappe si deve procedere? Come distinguere fra le varie sostanze?
    Il volume di Transform, la fondazione britannica impegnata da anni sul terreno della riforma della politica sulle droghe, ha l’ambizione di rispondere a questi quesiti, offrendo per la prima volta una impalcatura normativa per tutte le sostanze psicoattive ad uso non medico. Con pragmatismo tipicamente anglosassone, gli autori scelgono i mattoni e presentano i plastici di costruzione del nuovo edificio legale che potrebbe sorgere dall’auspicabile «cambio di paradigma». Una riforma ormai inevitabile perché sono molti i segni di crisi della «guerra alla droga»: nonostante l’insistente retorica, imponenti evidenze ne documentano ormai la bancarotta politica, scientifica, etica. Non si tratta di uno scritto di mera testimonianza e neppure, come gli autori amano ribadire, di un testo «radicale ». Al contrario, l’estremismo ideologico è appannaggio dei proibizionisti.
    Forum Droghe con la condivisione della CGIL ha ritenuto utile presentare ai lettori italiani questa guida pratica ad una nuova politica delle droghe, radicata in «scienza e coscienza». La legalizzazione è un orizzonte possibile, a patto di discuterne con documentazione, discernimento e senza pregiudizi. Questo libro è un contributo in tal senso.

    Transform Drug Policy Foundation ha sede a Bristol, nel Regno Unito, ed è diretta da Steve Rolles.

  • Presentato il rapporto sui diritti globali 2010

  • Parole e giochi per una società multiculturale

    Cittadini del Mondo in collaborazione con: UISP, CENTRO MEDIAZIONE, CGIL promuove sabato 5 giugno 2010 dalle ore 15 un’edizione speciale al Grattacielo di Ferrara del MINITORNEO INTERNAZIONALE di calcetto e ping-pong. Partecipano ragazzi e bambini di varie comunità.
    Fateci un salto, quest’anno non dovreste assistere a scene come quella nella foto qui sopra…

  • Comunicazione di servizio

    Domenica 16 maggio si terrà la nuova edizione della Marcia per la Pace Perugia – Assisi.

    Per facilitare la partecipazione alla manifestazione, la Camera del lavoro di Ferrara e la “TAVOLA della PACE” del Comune di Ferrara organizzano un pullman che partirà domenica 16 dall’ex MOF (orario da stabilire).

    Per le iscrizioni rivolgersi ai numeri telefonici 0532 783275 o 0532 783111 della Camera del Lavoro.

  • Lavoro. Lezione in piazza giovedì pomeriggio.

    Giovedì 1 Aprile alle ore 17, nel Sagrato antistante il Duomo di Ferrara, il prof. Luigi Mariucci, ordinario di diritto del lavoro dell’Università di Venezia, parlerà della legge recentemente approvata dal Parlamento.

    Ecco il volantino: lezione_in_piazza_1_aprile.pdf

  • Last Minute. Cronache dal Mondo diseguale

    0 cop RapportoDirittiGlobali 2009:copCamera del Lavoro Metropolitana di Milano, Associazione SocietàINformazione, Casa editrice Ediesse
    presentano
    LAST MINUTE. CRONACHE DAL MONDO DISEGUALE
    Reading teatrale in occasione dell’uscita del Rapporto sui diritti globali 2009 (ed.Ediesse)

    Il rapporto annuale sulla globalizzazione e i diritti nel mondo, giunto al suo settimo anno di uscita, promosso da Associazione Società Informazione, CGIL, ARCI, ActionAid, Antigone, Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza, Forum Ambientalista, Gruppo Abele, Legambiente.

    Milano, venerdì 25 Settembre, ore 21
    Teatro Litta, Corso Magenta 24

    Testi e contributi a cura di Sergio Segio
    Reading teatrale a cura di Antonio Syxty

    Con Gaetano Callegaro
    Silvia Cinque
    Paolo Taccardo
    Marina Tristano

    Direzione tecnica Fulvio Melli

    Partecipano
    Onorio Rosati, Segretario generale Camera del Lavoro Milano
    Maurizio Gubbiotti, Coordinatore della Segreteria nazionale di Legambiente
    Sergio Segio, Direttore Associazione Società INformazione

    Ingresso libero sino a esaurimento posti

    La presentazione dal rapporto sul blog di Fuoriluogo.it.
    Vai al sito di Diritti Globali: http://www.dirittiglobali.it/

  • Grazie CGIL

    Ecco l’adesione dei Verdi di Ferrara alla Manifestazione della CGIL del 4 aprile:

    Questa è un’adesione alla manifestazione del 4 aprile, ma è anche un  ringraziamento alla CGIL per la battaglia che sta sostenendo a difesa della democrazia e dei diritti in un paese come il nostro che in troppi vorrebbero a “pensiero unico”. Occorre riflettere su cosa significa e significherà in un prossimo futuro vivere in una democrazia autoritaria a consenso sociale evidentemente ampio. Il richiamo ad un pericoloso passato che l’Italia ha vissuto non è peregrino poichè con quel passato il nostro paese non ha mai fatto fino in fondo i conti.

    Stiamo assistendo a scelte di Governo inadeguate in termini di azioni e di risorse e al progressivo restringimento degli spazi di democrazia. Sono risposte regressive quelle in atto: la minimizzazione dell’entità della crisi, l’attacco al diritto di sciopero, le misure tese a consolidare e a rendere normale il razzismo, l’ingerenza costante di Stato e Chiesa sulle scelte e sui diritti individuali.
    La grande crisi in atto necessita invece di risposte complessive (difesa dei posti di lavoro, ampliamento della protezione sociale, sostegno alla cultura, all’innovazione, alla ricerca, all’Università) per uscirne con un nuovo sistema locale, nazionale e mondiale sostenibile e giusto.

    FEDERAZIONE PROVINCIALE DEI VERDI