• La scalata alla casta

    Stiamo facendo i conti, il gettone di 72 euro lordi non è granché: facendo il consigliere a tempo pieno mi ritroverò sotto i mille euro netti al mese

    Così l’anticasta Giovanni Favia, appena eletto consigliere comunale a Bologna, scoprì che in effetti la casta non esisteva, o meglio che fare il consigliere comunale seriamente è un impegno a tempo pieno e forse poi non così troppo retribuito.

    E siccome ci teneva a tener fede al mandato che i suoi elettori gli avevano affidato (ovvero di fare il consigliere comunale a Bologna per 5 anni), ancor prima del caso Del Bono, decise di candidarsi al Consiglio regionale, lasciando un po’ di stucco alcuni militanti e consiglieri della lista 5 stelle bolognese.

    Ora, nella migliore tradizione del PD, in soccorso della coerenza etica e della politica della morale della lista a 5 stelle (autocertificate) è venuto il pasticcio del Sindaco di Bologna, ma resta in me, e mi auguro anche in qualcun altro, qualche dubbio su un’operazione anticasta e moralizzatrice condita da tanta demagogia.

    PS: anch’io sono incensurato, e allora? Pertini invece era tutto fuorchè incensurato. Avercene come lui.